Entries tagged with 'petizione'

Assemblea generale soci e simpatizzanti.

  • 1 Gennaio, 2012 23:46

Luogo: circolo Iqbal Masih di Bologna, via della barca 24/3
Ora inizio: 21:30
Data:   MERCOLEDÌ  25 GENNAIO  2012

Momento di condivisione e discussione collettiva nel quale  verranno valutate le proposte  del Comune,   le proposte e i progetti elaborati dal direttivo e dal Collettivo Iqbal per proseguire la mobilitazione, in vista dell’udienza del 6 marzo e per far proseguire l’esperienza dello spazio sociale di via della barca.

PARTECIPARE E’ UN DIRITTO!        LA STORIA NON SI CHIUDE!!!

 

QUA NON SI CHIUDE UN CAZZO!

  • 7 Ottobre, 2010 22:25

FIRMA L’APPELLO CONTRO LA CHIUSURA!

INFO: via della barca 24/3 – iqbal@bo.arci.it
web: iqbal.bo.arci.it – circoloiqbalmasihbologna.noblogs.org

scarica il format della petizione, fallo firmare a tutti i tuoi amici e portalo al circolo!!!

rif:

http://iqbal.bo.arci.it/comunicati/sfrattovolant.pdf

http://iqbal.bo.arci.it/comunicati/elenco%20comunicati/petizsfrattoiq2.pdf

Recentemente anche il circolo culturale ricreativo Iqbal Masih di via della barca, che molti ricorderanno come DODI’S PUB è entrato a far parte del grande circo imbastito per abbattere gli spazi sociali senza se e senza ma. Il tutto in nome degli interessi privati del capitale. Niente ruspe, solo lurida burokrazia!
Con più di 25 anni di storia alle spalle, questo spazio storico per la  socialità bolognese si trova oggi in tribunale perchè la proprietà dei muri del circolo (tal Bazzigotti Paulo & c) ritiene di poterci sfrattare al 31 dicembre del 2010. Una proprietà che sicuramente non campa su questa rendita, dal momento che è proprietaria di diversi palazzi, almeno in zona Barca!

Finalmente potranno gioire tutti coloro i quali per un motivo o per l’altro hanno visto nell’Iqbal qualcosa di anomalo, sbagliato o semplicemente diverso, solo perchè libero e senza peli sulla lingua!    “Si sa che la gente da’ buoni consigli se non può più dare cattivo esempio”, recitava il poeta Fabrizio De Andrè…

Noi crediamo che firmare oggi questo appello sia un’occasione di solidarietà, per tanti tra coloro i quali hanno socializzato negli anni negli spazi del circolo, realizzando o semplicemente  accarezzando il proprio sogno di un altro modo di vivere possibile.

Non staremo a dilungarci ad enfatizzare le molteplici attività sociali, le tematiche e le realtà sociali alle quali il circolo partecipa o ha partecipato o con le quali ha solidarizzato e solidarizza tutt’ora in relazione a situazione come disabilità, migranti, precarietà, antifascismo, carcere, software liberi, musica, teatro, cinema, uguaglianza, diritti dell’infanzia, lavoro minorile, ambiente, diritto alla casa, diritto al lavoro, repressione, genere…

Comunque ognuno è libero di pensarla come vuole, così come è lecito (la statistica parla chiaro) pensare che il potere vada a braccetto con gli interessi degli speculatori, legiferando (blindando sempre più all’interno di bandi e graduatorie di merito privilegiando sempre più l’aspetto economico, rispetto al lato umano e socializzante), intervenendo con regolamenti, ordinanze o sanzioni ai limiti della decenza (reprimendo ogni tentativo di riappropriazione dal basso o strangolando chi vorrebbe vivere in pace la propria socialità senza necessariamente trarne lucro), il tutto magari condito con sano “perbenismo” intriso di razzismo, fascismo e sessismo.

Resistenza contro l’innalzamento del livello dello scontro nel quale, questa volta, saremo direttamente coinvolti insieme a tutti coloro i quali combattono, hanno combattuto o vorranno combattere per il diritto alla socializzazione senza fini di lucro.

NON abbiamo fatto nulla eccetto il fatto di rivendicare un modo di vivere non succube alle pratiche consumistiche che ci  vuole imporre la società di oggi.

circolo Iqbal Masih di Bologna