Entries tagged with 'arresti'

DOMENICA 27 GENNAIO CENA PER MARINA E ALBERTO

  • 21 Gennaio, 2013 13:52

CENA PER MARINA E ALBERTO

cena g8Contro l’esistenza e l’utilizzo del reato di Devastazione e Saccheggio
DOMENICA 27 GENNAIO AL CIRCOLO IQBAL MASIH – VIA DEI LAPIDARI 13/L – autobus 11c, 27, 62

Il potere sceglie e affina l’utilizzo dei suoi strumenti per colpire le ribellioni, l’art. 419 c.p., devastazione e saccheggio reato proveniente dal codice Rocco della dittatura fascista è uno di questi.
Con pene che infliggono tra gli 8 e i 15 anni di carcere, questo reato viene utilizzato per colpire esemplarmente alcuni partecipanti alle proteste di piazza, ed essere da monito
per tutti gli altri. I compagni colpiti non lo sono in funzione dell’attuazione di atti specifici ma, con largo utilizzo di concetti quali compartecipazione psichica e concorso morale, per il fatto stesso di essere presenti e partecipi attraverso una somma di condotte in manifestazioni che uscendo dalla forme di compatibilità si pongono su un piano di conflitto reale.
Marina e Alberto sono prigionieri con il giudizio di devastazione e saccheggio per le proteste del luglio del 2001 a Genova contro il G8; ora 6 compagni vengono colpiti con questo stesso reato a condanne di 6 anni di carcere in primo grado di giudizio per la manifestazione del 15 ottobre 2011 a Roma.
Si conferma una tendenza che è quella di elevare al massimo la repressione per i fatti di piazza per conseguire due obiettivi: dissuadere i cittadini dal partecipare alle proteste di piazza; convincere tutti e tutte coloro che vanno in piazza che bisogna protestare educatamente nei recinti e nei percorsi prestabiliti dalle forze di polizia.Liber* tutt*, liber* subito!

“Quando l’ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa un dovere!”
dalla lettera pubblica di Davide Rosci uno dei condannati per il 15 ottobre 2011

Ore 19:00 Proiezione di “Devastazione e saccheggio, analisi di un reato politico”, aggiornamento e chiacchierata sulla situazione.

Ore 20:30 Cena Benefit Solidale per tutt*, vegani, vegetariani, onnivori.
Cena a 10 euri

Comunicato n.4, Collettivo IQBAL – Solidarietà NOTAV arrestati

  • 6 Luglio, 2011 11:16

Bologna, 6 luglio 2011

Come Collettivo Iqbal vogliamo esprimere la nostra totale solidarietà alle compagne e ai compagni che sono stati arrestati durante le manifestazioni contro la TAV di domenica scorsa.

Ovviamente questa solidarietà si estende a tutti/e coloro che nonostante le botte, le violenze, i gas, l’arroganza e l’opportunismo di molti politicanti stanno continuando la lotta in Val di Susa.

Come ormai sappiamo bene, la difesa del territorio e l’opposizione ad ogni tipo di speculazione genera la rabbia di ogni padrone e dei suoi apparati polizieschi.
Di questi tempi questa rabbia è ancora maggiore in quanto più forte è la consapevolezza di non poter dare altre risposte se non la violenza della repressione.

La loro credibilità è bassa, e gli apparati di informazione (di qualsiasi “colore” politico) reggono il loro gioco per cercare di limitare i danni, sostenendo vergognose campagne di criminalizzazione contro chi si organizza sui propri bisogni, per la difesa della propria qualità della vita, riproponendo la consumata tecnica dei “buoni e cattivi”.

Crediamo che l’autorganizzazione sia l’unica strada che ci consente di non appaltare completamente la nostra esistenza a una banda di farabutti che sulla nostra pelle accumula potere e ricchezza e questo ci rende vicini, complici con tutti/e coloro che sperimentano percorsi in questa direzione.

La loro paura ci deve dare più forza e ci deve spingere a non abbandonare i nostri sogni.   Perchè i nostri sogni sono i loro incubi!

Collettivo Iqbal