Entries tagged with 'giuseppe pinelli'

14 DICEMBRE 2013

  • 10 Dicembre, 2013 11:12

Ore 20:00
Cena benefit per gli inguaiati con la legge

Ore 22:00
Spettacolo teatrale: “Pinelli assassinato”

 

c/o Circolo Iqbal Masih Bologna
Via dei Lapidari 13/L (Bologna)

L’Iqbal è raggiungibile dal centro con l’autobus 11C direzione Corticella, fermata Lapidari o da via di Corticella bus 27 o 62 notturno sempre direzione Corticella

14 dicembre pinelli2

12 Dicembre 2012 ore 21 – MORTE ACCIDENTALE DI UN ANARCHICO

  • 7 Dicembre, 2012 17:36

12 dicembre 2012 ore 21 in Occasione dell’Anniversario Della Strage Di Piazza Fontana (Milano 1969)

 

 

Giuseppe Pinelli (21 ottobre 1928 – 15 dicembre 1969) e’ stato un anarchico e ferroviere italiano, animatore del circolo anarchico Ponte della Ghisolfa e durante la Resistenza, vista la sua allora giovane eta’, staffetta nelle Brigate Bruzzi Malatesta. Nel mese di novembre del 1966 gia’ militante anarchico, diede appoggio a Gennaro De Miranda, Umberto Tiboni, Gunilla Hunger, Tella e altri ragazzi del giro dei cosiddetti capelloni per stampare le prime copie della rivista Mondo Beat nella sezione anarchica “Sacco e Vanzetti” di via Murilio.  Mori’ il 15 dicembre 1969 precipitando da una finestra della questura di Milano, dove era trattenuto per accertamenti in seguito alla esplosione di una bomba a piazza Fontana, evento noto come Strage di Piazza Fontana.

Morte accidentale di un Anarchico

  • 12 Dicembre, 2009 21:16

Sabato 12 dicembre ore 21 in Occasione Del 40esimo Anniversario Della Strage Di Piazza Fontana  (Milano 1969), la compagnia teatrale del circolo IQBAL MASIH mette in scena una  rivisitazione liberamente ispirata alla commedia di  Dario Fo:
"MORTE ACCIDENTALE DI UN ANARCHICO"

Giuseppe Pinelli (21 ottobre 1928 – 15 dicembre 1969) e’ stato un anarchico e ferroviere italiano, animatore del circolo anarchico Ponte della Ghisolfa e durante la Resistenza, vista la sua allora giovane eta’, staffetta nelle Brigate Bruzzi Malatesta. Nel mese di novembre del 1966 gia’ militante anarchico, diede appoggio a Gennaro De Miranda, Umberto Tiboni, Gunilla Hunger, Tella e altri ragazzi del giro dei cosiddetti capelloni per stampare le prime copie della rivista Mondo Beat nella sezione anarchica "Sacco e Vanzetti" di via Murilio.  Mori’ il 15 dicembre 1969 precipitando da una finestra della questura di Milano, dove era trattenuto per accertamenti in seguito alla esplosione di una bomba a piazza Fontana, evento noto come Strage di Piazza Fontana.