Entries tagged with 'bologna'

DOMENICA 9 MARZO

  • marzo 3, 2014 20:02

Il Collettivo Malasorte presenta:

Domenica 9 marzo
c/o Circolo Iqbal Masih Bologna
Via dei Lapidari 13/L (Bologna)

Dalle 19.00 apericena veg

A seguire proiezione de “Il Ribelle”, documentario di Giancarlo Bocchi sulla vita di Guido Picelli. Dalle barricate di Parma alla Guerra Civile spagnola.

Introducono:
Federico “Frenz” Chiaricati e Jacopo Frey

8 Febbraio 2013 – FFD!

  • gennaio 14, 2013 09:18

locandina definitiva benefit Iqbal Masih 8 febbraio

26 Gennaio – Rise&Shine – Reggae dub session!

  • gennaio 10, 2013 11:41

Rise&Shine

inizio ore 22:00 – Circolo Iqbal Masih
Via dei Lapidari 13/L – Bologna – FREE ENTRY

RISE SHINE NUOVO copia

CHIUDIAMO CASA POUND

  • novembre 20, 2012 14:25

IQBAL RESISTENTE!

  • aprile 20, 2012 01:24

Luogo: circolo Iqbal Masih Bologna, via della barca 24/3
Ora inizio:   dalle ore 19
Data:  SABATO  21  APRILE 2012

Aperitivo casalingo. A seguire Concerto resistente con:
– UMBRE DE MURI & CORO IQBAL.

Si sfioreranno, ballando, le prime luci dell’alba, con favolosi DJ set.  Vi aspettiamo!

_____________________________________________________

– Bologna 21 aprile 1945 prime ore del mattino:

“…All’arrivo delle truppe alleate i partigiani avevano già preso possesso della Prefettura, della Questura, del Comune, del Pirotecnico, del carcere, delle caserme e controllavano tutti i punti nevralgici della Città. Alla testa di un corteo che raggiungerà Piazza Maggiore, Onorato Malaguti – che poi sarà il primo segretario generale della camera del lavoro – salendo su un tavolino da caffè indirizzò ai partigiani e ai soldati alleati il primo caloroso saluto: “I nazifascisti sono stati cacciati e non ritorneranno mai più. Ma se Bologna è libera non è così per tutta l’Italia. La guerra deve continuare contro i tedeschi e i fascisti fino alla loro completa sconfitta”.

 

 

Report sui fatti accaduti oggi al Quartiere Reno.

  • novembre 19, 2011 16:24

ore 10: una decina di antifasciste/i del circolo Iqbal Masih  prende parte all’iniziativa dell’ANPI Barca alla Sala del Quartiere Reno. Intervenuti nel corso dell’incontro, illustrano anche quello che sarebbe accaduto alle ore 13, al termine dell’iniziativa ANPI, invitando i presenti a solidarizzare ed a prendere posizione.

Gli attivisti di casa pound (organizzati di tutto punto e presenti in un gruppo numeroso circa 40 già dalle 9 della mattina a presidiare l’ingresso del Quartiere) avrebbero preso possesso della sala “Falcone e Borsellino” con i loro contenuti neofascisti.

Ore 11: compaiono le forze dell’ordine in divisa (due blindati dei carabinieri).

Ore 12: gli Antifascisti presenti all’iniziativa ANPI, non raccolgono l’invito ad uscire da parte del presidente del quartiere Reno e liberare la sala, “democraticamente” prenotata da un’associazione (sole e acciaio) per conto dei fascisti di casa pound.

Durante la discussione all’interno della sala tra le forze dell’ordine e gli Antifascisti, determinati a restare all’interno, interviene alle 12,30 circa, il presidente del Reno, riporta dal Sindaco, la Disposizione di chiudere e quindi, rendere indisponibile la sala.

Gli Antifascisti decidono quindi di uscire, restando a presidiare il Quartiere per capire l’evolversi della situazione.

Ore 15,30 il Presidio Antifa si scioglie, per  riorganizzarsi, dopo essersi documentati sulla reale indisponibilità della sala del Quartiere Reno.

Al momento, la mobilitazione ha raggiunto un risultato politico positivo. Rimane la tristezza che, da parte ANPI e da parte dei politici presenti non sia venuto il supporto, in termini pratici, che gli Antifascisti della 18 novembre ritenenevano atto dovuto, in virtù della condivisione, manifestata a parole, degli stessi ideali di pratica antifascista come modo di vivere.

Un antifascista presente all’accaduto