16 Dicembre al circolo Iqbal Masih dalle ore 14.00, a seguire cena benefit.

  • 26 Novembre, 2012 09:51

Appello assemblea NO CIE

 

Discutendo tra compagni, a proposito della lotta contro i centri di identificazione ed espulsione, si è sottolineato come nell’ultimo periodo l’attenzione dedicata all’argomento, la frequenza con cui si facevano iniziative (sia in città, sia direttamente sotto i lager), i contatti che si avevano con gli internati e di conseguenza l’apporto solidale, sono diminuiti. Il calo di partecipazione e presenza nella lotta contro i Cie hanno coinciso con l’entrata in vigore dell’aumento a un anno e mezzo del periodo consentito di internamento, proprio quando la solidarietà sarebbe stata ancor più necessaria.

I motivi sono stati spesso contingenti, soprattutto i numerosi arresti e le operazioni sbirresche che hanno colpito varie realtà della penisola hanno tolto molte forze che giustamente sono state dedicate ai compagni incarcerati e/o indagati.

Gli sbirri, con operazioni come quelle che abbiamo subito, mirano anche a snervare il movimento e conseguentemente farlo arretrare sui tanti fronti in cui sono state intraprese cosiddette “lotte intermedie”.

È per rendere inefficace il tentativo di indebolirci, per intraprendere cammini conflittuali comuni con altri esclusi e sfruttati, per riaffermare il nostro odio contro ogni forma di coercizione, che si propone un nuovo appuntamento nazionale per ridiscutere le prospettive della lotta contro i lager di Stato. L’idea è di confrontarci sullo stato delle lotte contro i Cie e recuperare un coordinamento tra le diverse città che in passato ha consentito di essere più efficaci e più veloci nei nostri interventi di solidarietà con gli internati e con le loro proteste e rivolte.

 

Ci si incontrerà per discuterne domenica 16 Dicembre al circolo Iqbal Masih dalle ore 14.00.

Dopo l’assemblea seguirà una cena benefit per chi è colpito dalla repressione.

L’Iqbal Masih si trova in via dei Lapidari 13/L raggiungibile dall’ autostazione con l’autobus n.11/C, fermata Lapidari (zona Arcoveggio) o con il n.27. In auto: uscita n. 5 tangenziale, svoltare a destra, al primo semaforo ancora a destra (Via dei Terraioli), in fondo si incrocia Via dei Lapidari, svoltare a destra ed entrare ancora a destra al numero 13.

 

Compagne e compagni di Modena e Bologna